Dal 4 novembre sarà possibile iscriversi a Ca' Foscari Alumni
Lascia la tua mail per restare informato

09.09.2022

Alumni in visita alle mostre The Soul Expanding Ocean #3 & #4 delle artiste Dineo Seshee Bopape e Diana Policarpo

Alumni in visita alle mostre The Soul Expanding Ocean #3 & #4 delle artiste Dineo Seshee Bopape e Diana Policarpo

 

A seguire la conversazione itinerante Coabitare nell'umidità. Venezia come modello per il futuro? 

Continuano a settembre gli Alumni in Visita, venerdì 9 infatti visiteremo le mostre di Ocean Space dedicate alle artiste Dineo Seshee Bopape e Diana Policarpo. Entrambe le personali fanno parte di un programma espositivo biennale intitolato "The Soul Expanding Ocean" a cura di Chus Martínez, curatrice di Ocean Space per il 2021 e 2022.

Dopo la visita alle mostre parteciperemo a "I cocài e noi: coesistenze contemporanee", la conversazione itinerante del ciclo “Coabitare nell’umidità”, terzo capitolo del progetto “Venezia come modello per il futuro?", condotta da Francesca Coccon, naturalista con un dottorato in Scienze Ambientali dell’Università Ca' Foscari, oggi ricercatrice presso CORILA.. La passeggiata, con partenza da Campo San Francesco della Vigna, sarà un’occasione per conoscere più nel dettaglio lo studio e il suo protagonista alato, con l’obiettivo di migliorare la convivenza con questa specie così vicina. Grazie alla gentile ospitalità e collaborazione con il Fondaco dei Tedeschi DFS, la visita si concluderà sulla terrazza dell’edificio, dalla quale si potrà ammirare Venezia dall’alto e condividere l’esperienza di monitorare i gabbiani attraverso il racconto dei professionisti che hanno condotto la ricerca.

QUANDO: venerdì 9 settembre 2022, ore 17.00
DOVE: Chiesa di San Lorenzo, Castello 5069, Venezia (mappa)
ISCRIZIONI: gratuite tutti gli Alumni, scrivere ad eventi@alumni.unive.it entro il 2 settembre


Le mostre
Pur essendo tra loro indipendenti, le due mostre personali sono connesse da diversi elementi comuni e danno voce e corpo all’Oceano, quale depositario di storie coloniali le cui narrazioni intrecciano passato, presente e futuro. A raccontare le storie sono microrganismi e alghe che coesistono sin dagli inizi dell’evoluzione, rocce, voci, immagini in movimento come onde, la terra che conserva i ricordi e la sostanza delle azioni passate che hanno compromesso la vita in diversi modi. Le due installazioni accompagnano il visitatore in un’esperienza che vuole rompere la separazione cristallina e immutabile che disgiunge natura e cultura, cultura e mito, scienza e fede.
Le mostre coincidono con la 59a Esposizione Internazionale d'Arte, la prima Biennale Arte a Venezia a tre anni dall'inizio della pandemia. Il programma di TBA21–Academy propone una comprensione sistemica delle strutture e dei cicli della natura in relazione all'arte e alla cultura, mirando a recuperare lo spazio per un pensiero speculativo sul nostro futuro ecologico.